Ente Datoriale per la Formazione sulla Sicurezza sul Lavoro

Nessuna quota d'iscrizione

L'iscrizione al portale è totalmente gratuita.

Materiale didattico on-line

Materiale, servizi, dispense il tutto a portata di click e in continuo aggiornamento.

Supporto istituzionale del Sindacato

Attestati validi su tutto il territorio

Gli attestati rilasciati da EDAFOS sono validi su tutto il territorio nazionale.




Sicurezza e salute sui luoghi di lavoro?

Edafos, la garanzia di un corso valido.

E.da.fo.s. è un’associazione datoriale di aziende e professionisti operanti nel campo della formazione ed in particolare nelle materie riguardanti la salvaguardia della sicurezza e della salute sui luoghi di lavoro.


Corsi HACCP On line

Edafos, mette a disposizione una piattaforma on line per il rilascio di attestati HACCPP.

Scopri come ottenere un account per accedere ai nostri cordi in FAD





COVID-19: Cosa è cambiato dal 1 Aprile 2022, Le regole per mascherine e Green Pass

04/04/2022

La morsa del Covid-19 si allenta e L’Italia si avvia verso un graduale ritorno alla normalità....

Terzo Decreto Sostegni: Rivisto il Bonus edilizia e intensificati i controlli sui cantieri

14/03/2022

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 27 gennaio, il terzo Decreto sostegni voluto dal governo Draghi,...

Lavoratori stranieri: La comprensione della lingua italiana per la sicurezza nei luoghi di lavoro

09/03/2022

La conoscenza della lingua italiana da parte dei lavoratori stranieri è un elemento fondamentale per...

Leggi altri articoli

Sospensione attività formative dal 5/03/2020 al 15/03/2020

05/03/2020

Come da Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 4-3-2020, sono sospese le attività didattiche...

LAVORATORI STRANIERI: L’IMPORTANZA DI UN “TEST” D’ITALIANO

21/05/2018

LO PRESCRIVE LA LEGGE, E LO DICE IL BUON SENSO: IN SEDE DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI STRANIERI, PRIMA...

PRIVACY: Che cos’è il GDPR 2016/679?

23/04/2018

Dal 25 maggio 2018 sarà applicato il GDPR, acronimo di General Data Protection Regulation, ossia il...

Leggi altri articoli

I CORSI

Alcuni dei corsi che offriamo, quì l'elenco completo.

Ai sensi degli artt. 71 e 73 del Testo Unico 81/2008

PROGRAMMA DEL CORSO:

Pericoli della Pressione:  

Cause di Scoppio; Valutazione dei Rischi; Accessori di Sicurezza – Tipologia; Accessori di Sicurezza – Dimensionamento.

Applicazioni Pratiche:
Descrizione Apparecchiature Ad altissima pressione per sverniciatura e sabbiatura; Descrizione dei rischi trasversali connessi alle operazioni di hydroblasting; Descrizione dei lavori di hydroblasting; Procedura per approntamento apparecchiature per hydroblasting; Procedure priliminari, procedure da eseguire durante i lavori, procedure al termine dei lavori; Procedure di controllo e manutenzione delle macchine per altissima pressione; DPI per utilizzo delle macchine per altissima pressione e per la manutenzione;

·         Procedure gestione emergenza, istruzioni utilizzo estintori, procedura chiamata soccorsi;

·         Esempi di gestione delle operazioni di hydroblasting;

·         Test di apprendimento;

·         Prova pratica di montaggio attrezzatura per hydroblasting.
AI SENSI DEGLI ARTT. 36, 37, 70, 71, 73 DEL D.LGS. 81/08 E SECONDO LE NORME UNI ISO 23853:2019

PROGRAMMA

MODULO 1 GIURIDICO-NORMATIVO (2 ORE)
• Presentazione del Corso
• Cenni sui Regolamenti LOLER, PUWER, HASAWA ;
• D.Lgs. 81/08, ISO 4306, ISO 12480, ISO 15513 ;


MODULO TECNICO (14 ORE)
• Competenze e responsabilità del PIC e delle altre figure coinvolte ;
• Supervisione per le attività di sollevamento ;
• Valutazione e gestione del personale ;
• Pianificazione delle operazioni di sollevamento ;
• Categorizzazione del tipo di sollevamento;
• Redazione di un piano sollevamento e gestione del cambiamento ;
• Riunione di coordinamento e gestione delle emergenze;
• Verifiche di integrità del carico, stima del carico, della massa;
• Scelta dell’accessorio di sollevamento più adatto , scelta e controllo dei sistemi di imbracatura adatti alla presa;
• Verifica della massa e del baricentro, angoli di sollevamento, di imbracatura e movimentazione;
• Prova di ancoraggio al gancio della gru, prova di sollevamento e stabilizzazione del carico, movimentazione del carico;
• Analisi di incidenti legati a valutazione del rischio errato per il sollevamento del carico;
• Lettura degli schemi e certificati macchine, targhette identificative e diagramma della portata, lettura della targhetta della portata per gli accessori;
• Compilazione di un permesso di lavoro e di un risk assessment;
• Casi pratici di pericolo presenti e introdotti nel sito durante le attività di sollevamento.
Qualificazione del personale addetto alla posa di membrane impermeabili (riferimento norma UNI 11333 – parti 1 e 2)
Ai sensi della norma UNI 11333

Contenuti:
-Modulo normativo:
Riferimenti normativi: UNI 11333-1, UNI 11333-2
-Modulo sicurezza:
Valutazione dei rischi durante le operazioni di lavorazione della posa di membrane bituminose, i dispositivi di protezione individuali necessari, utilizzo in sicurezza degli strumenti di lavoro
-Modulo tecnico:
le membrane bituminose (caratteristiche e differenze), i materiali ed il loro utilizzo, lettura e comprensione del piano di posa, metodi e strumenti di fissaggio, errori di posa
-Modulo pratico:
Indicazioni per un corretto stoccaggio e conservazione, lettura degli schemi e delle stratigrafie di progetto, utilizzo delle membrane bituminose, addestramento alla posa.

Accordo Stato-Regioni del 07/07/2016 ed art. 34 del D.lgs n° 81/2008.

Contenuti, tempi e modalità  della formazione di cui all'Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 e successive disposizioni modificative definite nell'Accordo Stato-Regioni del 07/07/2016.


PROGRAMMA DEL CORSO:

MODULO GIURIDICO: LA NORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO;

MODULO GESTIONALE: LA GESTIONE E L'ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA;

MODULO TECNICO: L'INDIVIDUAZIONE E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI;

MODULO RELAZIONALE: FORMAZIONE E CONSULTAZIONE DEI LAVORATORI;

COLLOQUIO DI VERIFICA DELL' APPRENDIMENTO.
Artt. 37 e 73 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. Contenuti, tempi e modalità  della formazione di cui all' Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012 

Modulo giuridico - normativo (1 ora
Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro per le operazioni di movimentazione di carichi (D.Lgs. n. 81/2008). Responsabilità dell’operatore.

Modulo tecnico (6 ore)
Categorie di pompe: i vari tipi di pompe e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche.  Componenti strutturali: sistemi di stabilizzazione, livellamento, telaio. Dispositivi di comando e di sicurezza: individuazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, individuazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.Controlli da effettuare prima dell’utilizzo: controlli visivi e funzionali, dei dispositivi di comando, di segnalazione e di sicurezza previsti dal costruttore nel manuale di istruzioni.  Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nell’utilizzo delle pompe (rischi di elettrocuzione, rischi ambientali, rischi dovuti ad urti e cadute a livello, rischio di schiacciamento, ecc.).  Spostamento e traslazione, posizionamento e stabilizzazione, azionamenti e manovre, parcheggio in modo sicuro a fine lavoro.  Stabilizzazione del mezzo mediante stabilizzatori laterali e bolla di livello; sistemazione delle piastre ripartitrici; controllo di idoneità del sito di scarico calcestruzzo; apertura del braccio della pompa.  Norme di comportamento per lo scarico del calcestruzzo; precauzioni da adottare per il  pompaggio in presenza di linee elettriche, pompaggio in prossimità di vie di traffico; movimentazione del braccio della pompa mediante radiocomando; inizio del pompaggio; pompaggio del calcestruzzo.  Pulizia del mezzo: lavaggio tubazione braccio pompa, lavaggio corpo pompa.  Manutenzione straordinaria della pompa: verifica delle tubazioni di mandata, del sistema di pompaggio e della tramoggia.

Modulo pratico (8 ore)
Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali della pompa, dei dispositivi di comando, di segnalazione e di sicurezza previsti dal costruttore nel manuale di istruzioni della pompa.  Controlli preliminari alla partenza: pneumatici, perdite olio, bloccaggio terminale in gomma, bloccaggio stabilizzatori, bloccaggio sezioni del  braccio della pompa. Posizionamento e stabilizzazione del mezzo.  Esercitazioni di pratiche operative: effettuazione di esercitazioni osservando le procedure operative di sicurezza. Simulazioni di movimentazioni della pompa in quota.  Movimentazione del braccio della pompa mediante radiocomando per raggiungere il sito di scarico (simulazione per scarico in parete e pilastro).  Inizio della pompata: simulazione metodologia di sblocco dell’intasamento della pompa in fase di partenza.  Pompaggio del calcestruzzo: precauzioni da adottare.
IL CORSO 
Il corso per capocantiere è rivolto a coloro i quali vogliono approfondire le tematiche relative all’organizzazione di un cantiere e al ruolo che ricopre un capo cantiere.

Tra le principali mansioni del capocantiere:

gestione attrezzature;
gestione del piano di approvvigionamento delle forniture;
distribuzione dei compiti del personale;
produttività e qualità delle lavorazioni;
valutazione periodica dello stato di avanzamento dei lavori.

Struttura del corso
Il corso ha la durata di 60 ore

Estratto del corso
Adempimenti Amministrativi del cantiere;
il quadro normativo vigente in materia di sicurezza dei lavoratori e in materiali di appalti pubblici;
attività di vigilanza e controllo Identificazione dei principali rischi nel settore edile;
allestimento del cantiere;
gestione ed organizzazione del cantiere: attrezzature, materiali;
coordinamento delle risorse in cantiere;
gestione dei sub appaltatori e sub fornitori legge 105;
controlli qualità;
stato avanzamento della produzione (SA);
registrazione amministrative contabili (giornale dei lavori, libretti misure);
casi di studio
Test finale