Ente Datoriale per la Formazione sulla Sicurezza sul Lavoro

Nessuna quota d'iscrizione

L'iscrizione al portale è totalmente gratuita.

Materiale didattico on-line

Materiale, servizi, dispense il tutto a portata di click e in continuo aggiornamento.

Supporto istituzionale del Sindacato

Attestati validi su tutto il territorio

Gli attestati rilasciati da EDAFOS sono validi su tutto il territorio nazionale.

Sicurezza e salute sui luoghi di lavoro?

Edafos, la garanzia di un corso valido.

E.da.fo.s. è un’associazione datoriale di aziende e professionisti operanti nel campo della formazione ed in particolare nelle materie riguardanti la salvaguardia della sicurezza e della salute sui luoghi di lavoro.


Corsi HACCP On line

Edafos, mette a disposizione una piattaforma on line per il rilascio di attestati HACCPP.

Scopri come ottenere un account per accedere ai nostri cordi in FAD





RICHIESTA INVITI DIGITALI FIERA AMBIENTE LAVORO 15/17 OTTOBRE

18/09/2019

Si comunica che sono disponibili gli inviti clientela digitale validi per l'ingresso in fiera, visitare...

Nuovo Documento reportistica di classe

16/09/2019

Buonasera, con la presente si comunica che è disponibile il nuovo servizio di reportistica generale...

partecipiamo ad ambiente lavoro 2019 dal 15 al 17 Ottobre - Bologna

12/06/2019

Anche noi saremo presenti a questa bellissima fiera che si terrà nei giorni del 15/16/17 Ottobre 2019...

Leggi altri articoli

LAVORATORI STRANIERI: L’IMPORTANZA DI UN “TEST” D’ITALIANO

21/05/2018

LO PRESCRIVE LA LEGGE, E LO DICE IL BUON SENSO: IN SEDE DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI STRANIERI, PRIMA...

PRIVACY: Che cos’è il GDPR 2016/679?

23/04/2018

Dal 25 maggio 2018 sarà applicato il GDPR, acronimo di General Data Protection Regulation, ossia il...

AVVISO CORSI ATTREZZATURE

19/07/2017

Buonasera,volevamo ricordarVi che per tutti i corsi sulle attrezzature di lavoro, che fanno capo all'Accordo...

Leggi altri articoli

I CORSI

Alcuni dei corsi che offriamo, quì l'elenco completo.

In ottemperanza all’obbligo di informazione/formazione prescritto dal D.Lgs. 81/08 art.36,37 e 73 e s.m.i. e come previsto dall’Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012.

PREREQUISITO OBBLIGATORIO: ESSERE IN POSSESSO DELL’ABILITAZIONE ALL’USO PER GLI ESCAVATORI, TERNE E PALE  – CORSO 16 ORE Dgl 81/08.

PROGRAMMA DEL CORSO:MODULO GIURIDICO-NORMATIVO (1 ora)- Presentazione del corso; - Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento all’uso di attrezzature di lavoro semoventi con operatore a bordo (D.Lgs. 81/2008); - Responsabilità dell’operatore.

MODULO TECNICO (3 ore)- Categorie di attrezzature; - Componenti strutturali; - Dispositivi di comando e di sicurezza; - Controlli da effettuare prima dell’utilizzo: visivi e funzionali; - Modalità di utilizzo in sicurezza e valutazione dei rischi; - Protezione nei confronti degli agenti fisici: rumore e vibrazioni.

MODULO PRATICO (8 ore)- Individuazione dei componenti strutturali; - Dispositivi di comando e di sicurezza; - Controlli pre-utilizzo; - Pianificazione delle operazioni di campo; - Esercitazione di pratiche operative: tecniche di manovra e gestione delle situazioni di pericolo; - Utilizzo del verricello idraulico; - tipologie e sistemi di ancoraggio con studio dei carichi in gioco; - Messa a riposo e trasporto dell’escavatore.

Al termine del corso verrà effettuata una prova teorico / pratica per verificare le competenze acquisite dal discente.
Art. 82 D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. - Norme CEI EN 50110-1 e CEI 11-27


ARGOMENTI MODULO 1 ( 10 ORE )

RICONOSCIMENTO DELLA CONDIZIONE DI PES / PAV : Conoscenze teoriche: Principali disposizioni legislative e normative per i lavori elettrici. Effetti della corrente sul corpo umano. Elementi di primo soccorso. Attrezzature e DPI. Procedure di lavoro. Compiti del Responsabile degli impianti e del Preposto ai lavori. Documentazione e comunicazioni. Sequenze operative di sicurezza.Conoscenze per l'operatività : Generalità  sulla manutenzione elettrica in sicurezza. Preparazione del lavoro. Valutazioni dei rischi e condizioni ambientali. Sistema per la trasmissione di informazioni. Ruoli specifici. Individuazione del posto di lavoro. Preparazione del cantiere. Esecuzione di sequenze operative per mettere in sicurezza un impianto elettrico. Lavori fuori tensione. Lavori in prossimità .Questionario di verifica dell' apprendimento.

ARGOMENTI MODULO 2 ( 6 ORE ) 
RICONOSCIMENTO DELL'IDONEITA' (PEI) : Conoscenze teoriche riferite ai lavori sotto tensione: Principali disposizioni legislative e normative. Criteri di sicurezza. Attrezzature e DPI. Conoscenze per l' operatività  del lavoro elettrico sotto tensione: Esperienza organizzativa. Preparazione e analisi del lavoro. Valutazioni dei rischi. Trasmissione di informazioni. Ruoli specifici. Scelta dell' attrezzatura. Individuazione del posto di lavoro. Preparazione del cantiere. Adozione delle protezioni contro parti in tensione prossime. Esecuzione di sequenze operative. Esempi pratici di interventi su quadri elettrici e su impianti elettrici.

Questionario di verifica dell' apprendimento.
MODULO 1 (4 ORE): 
L’H.A.C.C.P. e la sua applicazione - Reg. CE 852/2004 - La stesura della relazione tecnica - Il pacchetto igiene.
Il piano di autocontrollo: I SETTE PRINCIPI - Identificazione di un CCP - Come si costruisce un piano di autocontrollo 
Idiagrammi di flusso e l’identificazione dei CCP - Monitoraggi strumentali e schede di monitoraggio - Analisi chimico-fisiche e microbiologiche - Revisione del piano di autocontrollo


Modulo 2 (4 ore):
La gestione degli alimenti - Le principali tossinfezioni alimentari - Il rifornimento idrico - La gestione dei rifiuti
Piani di pulizia : principi di decergenza e disinfezione - Lotta agli infestanti - Igiene del personale - Il trasporto degli alimenti - Etichettatura degli alimenti.
La rintracciabilità: Regolamento (CE) 178/2002 - La formazione obbligatoria degli operatori
Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81, artt. 36, 37, 73 – Accordo Stato-Regioni 21/12/11

PROGRAMMA DEL CORSO:

PARTE GENERALE (4 ORE): Inquadramento delle leggi vigenti: Storia e commenti  - Figure istituzionali: Obblighi, responsabilità e Definizioni - La valutazione del rischio: Pericolo e rischio, misure di prevenzione - I dispositivi di protezione individuale: esempi / applicazioni Le attrezzature: gli obblighi legislativi - Norma OHSAS 18001:07 - Indicatori di performance della sicurezza  - indicatori di frequenza e indicatori di gravità.La Classificazione dei rischi: chimico, rumore, ergonomico , ecc. l sistema pubblico della prevenzione: Vigilanza e controllo - Il sistema delle prescrizioni e delle sanzioni - Le omologazioni, le verifiche periodiche - Informazione, assistenza e consulenza - Organismi paritetici e  Accordi di categoria.

PARTE SPECIFICA (14 ORE): Documento della Valutazione dei Rischi               : Contenuti e specificità: metodologia della valutazione e criteri utilizzati - Individuazione e quantificazione dei rischi, misure di prevenzione adottate o da adottare - Priorità e tempistica degli interventi di miglioramento - Definizione di un sistema per il controllo della efficienza e della efficacia nel tempo delle misure attuate - La classificazione dei rischi - Rischio da ambienti di lavoro - Rischio elettrico - Luoghi di lavoro, attrezzature, DPI - Movimentazione e postura - Computer, Rumore, Stress - Le misure di sicurezza. 

Rischio di incendio ed esplosione : Principi sulla combustione - Le sostanze estinguenti - le principali cause di incendio - I rischi alle persone in caso di incendio - Specifiche misure di prevenzione incendi - Accorgimenti comportamentali per prevenire gli incendi - Gestione delle emergenze, regole per una corretta evacuazione e sfollamento.

Emergenza sanitaria e primo soccorso: Le procedure e le regole principali del primo soccorso: allertare il sistema di soccorso, riconoscere un'emergenza sanitaria - Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro - Attuare gli interventi di primo soccorso      
In attuazione delle direttive del PAN (il Piano d'Azione Nazionale emanato con D.M. 22/01/14 ai sensi dell'art. 6 del D.Lgs. 150/2012  a recepimento della "Direttiva 2009/128/CE.

PROGRAMMA DEL CORSO:
Modulo 1: - Normative che regolano il rilascio del patentino fitosanitario (soggetti abilitati al rilascio, durata). - Principali parassiti delle piante (insetti, acari, nematodi, batteri, funghi, virus). - Metodi di difesa (guidata, integrata, biologica). - Presidi sanitari (antiparassitari, diserbanti, fumiganti coadiuvanti, regolatori di crescita). - Meccanismi di azione dei presidi sanitari (citotropici, traslaminari, sistemici).

 Modulo 2: - Tossicità  dei presidi sanitari (acuta, cronica). - Classi tossicologiche (molto tossiche o tossico, nocivo). - Definizione della dose letale (DL 50) e modalità  di calcolo. - Tempo di carenza o intervallo di sicurezza. - Tempo di rientro. - Esatta conoscenza dei fitofarmaci attraverso le loro etichette (nome commerciale, principio attivo, classe tossicologica, settore d'impiego, fitotossicità , tempo di carenza, ecc.).

 Modulo 3: - Tutela ambientale. - Cenni decreto Ronchi. - Corretto smaltimento rifiuti. - Quaderno di campagna. - Manutenzione attrezzature. - Taratura delle attrezzature.

Modulo 4: - Informazioni mediche. - Vie d'intossicazione (ingestione, inalazione, contatto). - Sintomi di intossicazione (perdita di conoscenza, nausea, vomito, diarrea, ecc.). - Cenni di pronto soccorso, prevenzione (mezzi di protezione individuali) sicurezza degli operatori.

prova di verifica finale.
Art. 32 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. e Accordo Stato Regioni del 26 Gennaio 2006

CONTENUTI FORMATIVI DEL CORSO:

VALUTAZIONE DEI RISCHI;
RISCHI DERIVANTI DALL'ORGANIZZAZIONE DEL LAVORORISCHI INFORTUNI;
IL RISCHIO CHIMICO;
IL RISCHIO FISICO E BIOLOGICO;
DOCUMENTI ED EMERGENZE; FATTORI DI RISCHIO IN EDILIZIA;
LAVORI IN CANTIERE; RUMORI, VIBRAZIONI E MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI; RISCHIO CHIMICO E BIOLOGICO IN EDILIZIA;
GESTIONE DELLE EMERGENZE;
IL LAVORO SICURO;
LA GESTIONE DELLA SICUREZZA;
IL P.S.C. E IL P.O.S.
TEST FINALE DI VERIFICA DELL' APPRENDIMENTO.