Ente Datoriale per la Formazione sulla Sicurezza sul Lavoro

Nessuna quota d'iscrizione

L'iscrizione al portale è totalmente gratuita.

Materiale didattico on-line

Materiale, servizi, dispense il tutto a portata di click e in continuo aggiornamento.

Supporto istituzionale del Sindacato

Attestati validi su tutto il territorio

Gli attestati rilasciati da EDAFOS sono validi su tutto il territorio nazionale.




Sicurezza e salute sui luoghi di lavoro?

Edafos, la garanzia di un corso valido.

E.da.fo.s. è un’associazione datoriale di aziende e professionisti operanti nel campo della formazione ed in particolare nelle materie riguardanti la salvaguardia della sicurezza e della salute sui luoghi di lavoro.


Corsi HACCP On line

Edafos, mette a disposizione una piattaforma on line per il rilascio di attestati HACCPP.

Scopri come ottenere un account per accedere ai nostri cordi in FAD





RICHIESTA INVITI DIGITALI FIERA AMBIENTE LAVORO 15/17 OTTOBRE

18/09/2019

Si comunica che sono disponibili gli inviti clientela digitale validi per l'ingresso in fiera, visitare...

Nuovo Documento reportistica di classe

16/09/2019

Buonasera, con la presente si comunica che è disponibile il nuovo servizio di reportistica generale...

partecipiamo ad ambiente lavoro 2019 dal 15 al 17 Ottobre - Bologna

12/06/2019

Anche noi saremo presenti a questa bellissima fiera che si terrà nei giorni del 15/16/17 Ottobre 2019...

Leggi altri articoli

Sospensione attività formative dal 5/03/2020 al 15/03/2020

05/03/2020

Come da Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 4-3-2020, sono sospese le attività didattiche...

LAVORATORI STRANIERI: L’IMPORTANZA DI UN “TEST” D’ITALIANO

21/05/2018

LO PRESCRIVE LA LEGGE, E LO DICE IL BUON SENSO: IN SEDE DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI STRANIERI, PRIMA...

PRIVACY: Che cos’è il GDPR 2016/679?

23/04/2018

Dal 25 maggio 2018 sarà applicato il GDPR, acronimo di General Data Protection Regulation, ossia il...

Leggi altri articoli

I CORSI

Alcuni dei corsi che offriamo, quì l'elenco completo.

IL CORSO 
Il corso per capocantiere è rivolto a coloro i quali vogliono approfondire le tematiche relative all’organizzazione di un cantiere e al ruolo che ricopre un capo cantiere.

Tra le principali mansioni del capocantiere:

gestione attrezzature;
gestione del piano di approvvigionamento delle forniture;
distribuzione dei compiti del personale;
produttività e qualità delle lavorazioni;
valutazione periodica dello stato di avanzamento dei lavori.

Struttura del corso
Il corso ha la durata di 60 ore

Estratto del corso
Adempimenti Amministrativi del cantiere;
il quadro normativo vigente in materia di sicurezza dei lavoratori e in materiali di appalti pubblici;
attività di vigilanza e controllo Identificazione dei principali rischi nel settore edile;
allestimento del cantiere;
gestione ed organizzazione del cantiere: attrezzature, materiali;
coordinamento delle risorse in cantiere;
gestione dei sub appaltatori e sub fornitori legge 105;
controlli qualità;
stato avanzamento della produzione (SA);
registrazione amministrative contabili (giornale dei lavori, libretti misure);
casi di studio
Test finale
LONG LIFE LEARNING: Corso valido ai fini dell'aggiornamento come RSPP/ASPP ai sensi dell'Accordo Stato-Regioni 07 Luglio 2016. Art. 136, commi 6, 7 e 8 - allegati XXI e XXII del D. Lgs. 81/2008.


PROGRAMMA DEL CORSO:
Aspetti giuridico-normativi e tecnico-organizzativi;

Il sistema di qualificazione delle imprese e la patente a punti in edilizia;

Sistemi di gestione e processi organizzativi;

Fonti di rischio specifiche dell'attività lavorativa o del settore produttivo dove viene esercitato il ruolo, compresi quelli riguardanti gruppi di lavoratori esposti a rischi particolari, quelli collegati allo stress lavoro-correlato, quelli riguardanti le lavoratrici in stato di gravidanza, nonché quelli connessi alle differenze di genere, all'età, alla provenienza da altri Paesi e quelli connessi alla specifica tipologia contrattuale attraverso cui viene resa la prestazione di lavoro;

Stress lavoro-correlato e mobbing: le sentenze;

Commento ai principali documenti obbligatori in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro;

I dispositivi di protezione individuale e la loro suddivisione nelle tre categorie;

Tecniche di comunicazione, volte all'informazione e formazione dei lavoratori in tema di promozione della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

TEST DI VERIFICA FINALE
Valido come aggiornamento per Dirigenti e Preposti ai sensi dell’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011

PROGRAMMA:

- Principali disposizioni legislative e normative relative alla manutenzione delle Cabine Elettriche MT/MT e MT/BT con particolare riferimento alla Norma CEI 78-17 “Manutenzione delle Cabine Elettriche MT/MT e MT/BT dei clienti/utenti finali” ed alla Norma CEI 11-27 “Lavori su impianti elettrici”.- Profilo professionale del Responsabile e degli Addetti alla manutenzione.- Appalto ed esecuzione degli interventi di manutenzione.- Documentazione per gli interventi manutentivi.- Compilazione delle schede di manutenzione e rintracciabilità.- Cabine Elettriche: caratteristiche costruttive dei locali, impianto elettrico.- Dispositivi di protezione: tipologie e caratteristiche elettriche, coordinamento con dispositivi dei distributori di energia elettrica.- Obblighi di denuncia e smaltimento delle sostanze pericolose presenti nelle apparecchiature elettriche.- L’esecuzione delle manovre elettriche per la messa fuori tensione e in sicurezza (messa a terra e in cortocircuito, Terre di Lavoro) nelle Cabine Elettriche. - Esempi di attività di manutenzione: trasformatore isolato in resina, trasformatore isolato in olio, interruttori MT, interruttori di manovra sezionatori.


- Richieste dell’ente elettrico fornitore al Cliente Finale: comunicazione del nominativo del personale avente ruolo di Responsabile Impianto e di Persona Esperta (ai sensi della norma CEI EN 50110-1) deputato a mantenere i rapporti che riguardano l’esercizio tra l’Ente Elettrico fornitore e il Cliente e per gli eventuali interventi di messa in sicurezza dell’impianto preliminari all’effettuazione dei lavori da parte dell’Ente fornitore sulla sezione ricevitrice del Cliente.

- Possibilità di delega, da parte del Committente, del ruolo di Responsabile della Manutenzione delle Cabine Elettricheall’appaltatore.- Requisiti dei contratti di manutenzione previsti dalla norma UNI EN 13269 “Manutenzione - Linee guida per la preparazione dei contratti di manutenzione”.- Esempio di contratto per la manutenzione delle cabine elettriche.

Artt. 37 e 73 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. Contenuti, tempi e modalità  della formazione di cui all' Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012.

ARGOMENTI DEL CORSO:

modulo giuridico-normativo ( 1 ora ) : cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza sul lavoro con particolare riferimento all'uso di attrezzature di lavoro semoventi con operatore a bordo. responsabilita' dell' operatore.
modulo tecnico ( 2 ore ) : categorie di attrezzature: i vari tipi di macchine movimento terra e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche, con particolare riferimento a escavatori, caricatori, terne e autoribaltabili a cingoli. componenti strutturali. dispositivi di comando e di sicurezza. controlli preliminari all'utilizzo. modalita' di utilizzo in sicurezza. analisi e valutazione dei rischi piu' ricorrenti nel ciclo base delle attrezzature. avviamento, spostamento, azionamenti e manovre. precauzioni da adottare sull' organizzazione dell'area di scavo o lavoro. protezione nei confronti degli agenti fisici.

PROVA DI VERIFICA INTERMEDIA

modulo pratico ( 13 ore ) : individuazione dei componenti strutturali. individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza e loro funzionamento. controlli pre-utilizzo. pianificazione delle operazioni di campo. esercitazioni di pratiche operative: guida degli escavatori idraulici, dei caricatori frontali e delle terne su strada. tecniche di manovra e gestione delle situazioni di pericolo. uso degli escavatori idraulici, dei caricatori frontali e delle terne. messa a riposo e trasporto degli escavatori idraulici, dei caricatori frontali e delle terne: percheggio e rimessaggio in area idonea. precauzioni contro l'utilizzo non autorizzato. salita sul carrellone di trasporto.

PROVA PRATICA DI VERIFICA FINALE
il corso di  ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (PLE) in base all''Accordo Stato Regioni 22 febbraio 2012, prevede lo svolgimento di tre moduli: modulo giuridico e modulo tecnico  praticoil modulo teorico e tecnico possono svolgersi anche  in modalità e-learning , mentre la parte pratica è  da svolgersi  solo in sede.Gli attestati rilasciati al termine del corso fanno riferimento ai primi due moduli, pertanto per essere abilitati è necessario completare il corso in sede svolgendo le prove pratica.
il corso si articola in due moduli didattici per un totale di 4 oreModulo giuridico normativo ( 1 ora)Normativa di riferimentoAttrezzature di lavoroResponsabilità dell’operatore Modulo tecnico ( 3 ore)Categorie di PLE.Componenti strutturali. Dispositivi di comando e di sicurezza.Controlli da effettuare prima dell'utilizzo.DPI specifici da utilizzare con le PLE.Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi.Procedure operative di salvataggio.
TEST DI VERIFICA FINALE
D. Lgs. 81/08art. 37 e formazione obbligatoria in merito al rischio specifico derivante da utilizzo di apparecchiature laser, prevista dall’art. 184 del citato Decreto Legislativo.

PROGRAMMA DEL CORSO:


conoscenze necessarie per controllare i rischi causati dai laser ed evitare un possibile danno (Capo V del Titolo VIII del D. Lgs. 81/08 e s.m.i.). 


Programma del “Corso di sicurezza laser per operatori laser” (8 ore):


Introduzione alla sicurezza laser -  Cenni di fisica dei laser - Il capo V del titolo VIII del D.lgs. 81/08 e le radiazioni laser (versione utile) -  Effetti sull’organismo umano dell’esposizione alla radiazione laser (versione utile) - Valori Limite di Esposizione (Esposizioni Massime Permesse) per gli occhi e per la cute (versione utile e senza esercitazioni numeriche) - Classificazione e significato delle classi dei prodotti laser ai sensi della norma tecnica IEC EN 60825-1 edizione n. 3 (versione utile e senza esercitazioni numeriche) - Prescrizioni per il costruttore appropriate per ogni classe di rischio (versione utile) - Valutazione del rischio laser con particolare riferimento al mondo industriale (versione utile) - Significato della Zona e della Distanza Nominale di Rischio Oculare (DNRO) - Rischi collaterali (cenni) - Misure di prevenzione e protezione per l’utilizzatore - Dispositivi di Protezione Individuale: norme tecniche europee EN 207 e EN 208 (versione utile e senza esercitazioni numeriche) - Sicurezza del macchinario: la norma UNI EN 11553 (versione utile).



VERIFICA DINALE DI APPRENDIMENTO.