Ente Datoriale per la Formazione sulla Sicurezza sul Lavoro

Nessuna quota d'iscrizione

L'iscrizione al portale è totalmente gratuita.

Materiale didattico on-line

Materiale, servizi, dispense il tutto a portata di click e in continuo aggiornamento.

Supporto istituzionale del Sindacato

Attestati validi su tutto il territorio

Gli attestati rilasciati da EDAFOS sono validi su tutto il territorio nazionale.

Sicurezza e salute sui luoghi di lavoro?

Edafos, la garanzia di un corso valido.

E.da.fo.s. è un’associazione datoriale di aziende e professionisti operanti nel campo della formazione ed in particolare nelle materie riguardanti la salvaguardia della sicurezza e della salute sui luoghi di lavoro.


Corsi HACCP On line

Edafos, mette a disposizione una piattaforma on line per il rilascio di attestati HACCPP.

Scopri come ottenere un account per accedere ai nostri cordi in FAD





RICHIESTA INVITI DIGITALI FIERA AMBIENTE LAVORO 15/17 OTTOBRE

18/09/2019

Si comunica che sono disponibili gli inviti clientela digitale validi per l'ingresso in fiera, visitare...

Nuovo Documento reportistica di classe

16/09/2019

Buonasera, con la presente si comunica che è disponibile il nuovo servizio di reportistica generale...

partecipiamo ad ambiente lavoro 2019 dal 15 al 17 Ottobre - Bologna

12/06/2019

Anche noi saremo presenti a questa bellissima fiera che si terrà nei giorni del 15/16/17 Ottobre 2019...

Leggi altri articoli

Sospensione attività formative dal 5/03/2020 al 15/03/2020

05/03/2020

Come da Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 4-3-2020, sono sospese le attività didattiche...

LAVORATORI STRANIERI: L’IMPORTANZA DI UN “TEST” D’ITALIANO

21/05/2018

LO PRESCRIVE LA LEGGE, E LO DICE IL BUON SENSO: IN SEDE DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI STRANIERI, PRIMA...

PRIVACY: Che cos’è il GDPR 2016/679?

23/04/2018

Dal 25 maggio 2018 sarà applicato il GDPR, acronimo di General Data Protection Regulation, ossia il...

Leggi altri articoli

I CORSI

Alcuni dei corsi che offriamo, quì l'elenco completo.

Valido come aggiornamento per Dirigenti e Preposti ai sensi dell’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011

PROGRAMMA:

- Principali disposizioni legislative e normative relative alla manutenzione delle Cabine Elettriche MT/MT e MT/BT con particolare riferimento alla Norma CEI 78-17 “Manutenzione delle Cabine Elettriche MT/MT e MT/BT dei clienti/utenti finali” ed alla Norma CEI 11-27 “Lavori su impianti elettrici”.- Profilo professionale del Responsabile e degli Addetti alla manutenzione.- Appalto ed esecuzione degli interventi di manutenzione.- Documentazione per gli interventi manutentivi.- Compilazione delle schede di manutenzione e rintracciabilità.- Cabine Elettriche: caratteristiche costruttive dei locali, impianto elettrico.- Dispositivi di protezione: tipologie e caratteristiche elettriche, coordinamento con dispositivi dei distributori di energia elettrica.- Obblighi di denuncia e smaltimento delle sostanze pericolose presenti nelle apparecchiature elettriche.- L’esecuzione delle manovre elettriche per la messa fuori tensione e in sicurezza (messa a terra e in cortocircuito, Terre di Lavoro) nelle Cabine Elettriche. - Esempi di attività di manutenzione: trasformatore isolato in resina, trasformatore isolato in olio, interruttori MT, interruttori di manovra sezionatori.


- Richieste dell’ente elettrico fornitore al Cliente Finale: comunicazione del nominativo del personale avente ruolo di Responsabile Impianto e di Persona Esperta (ai sensi della norma CEI EN 50110-1) deputato a mantenere i rapporti che riguardano l’esercizio tra l’Ente Elettrico fornitore e il Cliente e per gli eventuali interventi di messa in sicurezza dell’impianto preliminari all’effettuazione dei lavori da parte dell’Ente fornitore sulla sezione ricevitrice del Cliente.

- Possibilità di delega, da parte del Committente, del ruolo di Responsabile della Manutenzione delle Cabine Elettricheall’appaltatore.- Requisiti dei contratti di manutenzione previsti dalla norma UNI EN 13269 “Manutenzione - Linee guida per la preparazione dei contratti di manutenzione”.- Esempio di contratto per la manutenzione delle cabine elettriche.

Allegato II del D.I. 4 marzo 2013 predisposto ai sensi dell'art.161,comma 2-bis del D.Lgs81.08 e s.m.i.
Adeguamento formazione e informazione dei lavoratori, disciplinati nel Decreto Interministeriale del 22 gennaio 2019

PROGRAMMA:

a) modulo giuridico - normativo della durata di 3 ore: Legislazione generale di sicurezza in materia di prevenzione infortuni con particolare riferimento ai cantieri temporanei e mobili in presenza di traffico
Articoli del Codice della Strada e del suo regolamento di attuazione, che disciplinano l'esecuzione di opere, depositi e l'apertura di cantieri sulle strade di ogni classe
Analisi dei rischi a cui sono esposti i lavoratori in presenza di traffico e di quelli trasmessi agli utenti
Statistiche degli infortuni e delle violazioni delle norme nei cantieri stradali in presenza di traffico

b) modulo tecnico della durata di 5 ore: Nozioni sulla segnaletica temporanea I dispositivi di protezione individuale: indumenti ad alta visibilità 
Organizzazione del lavoro in squadra, compiti degli operatori e modalità  di comunicazione
Norme operative e comportamentali per l'esecuzione in sicurezza di interventi programmati e di emergenza

PROVA DI VERIFICA INTERMEDIA (questionario a risposta multipla da effettuarsi prima del modulo pratico);

c) modulo pratico sulla comunicazione e sulla simulazione dell'addestramento della durata di 4 ore: Comunicazione e simulazione dell'addestramento sulle tecniche di installazione e rimozione della segnaletica per cantieri stradali su strade di tipo A, B, D ,C, E, F .
Tecniche di intervento mediante cantieri mobili
Tecniche di intervento in sicurezza per situazioni di emergenza

PROVA DI VERIFICA FINALE.
Accordo Stato-Regioni del 26/01/2006 ed art. 34 del D.lgs n° 81/2008.   Contenuti, tempi e modalità  della formazione di cui all'Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 e smi.

PROGRAMMA DEL CORSO:

MODULO GIURIDICO: LA NORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO;

MODULO GESTIONALE: LA GESTIONE E L'ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA;

MODULO TECNICO: L'INDIVIDUAZIONE E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI;

MODULO RELAZIONALE: FORMAZIONE E CONSULTAZIONE DEI LAVORATORI;


COLLOQUIO DI VERIFICA DELL' APPRENDIMENTO.
Artt. 37 e 73 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. Contenuti, tempi e modalità  della formazione di cui all' Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012.

ARGOMENTI DEL CORSO:modulo giuridico-normativo-tecnico ( 1 ora ) : Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento all’uso di attrezzature di lavoro semoventi con operatore a bordo (D.Lgs. n. 81/2008). Responsabilità dell’operatore.
modulo pratico ( 3 ore ) : Individuazione dei componenti strutturali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, dispositivi di accoppiamento e azionamento delle macchine operatrici.Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione, conoscenza dei pattern di comando.Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali della macchina, dei dispositivi di comando e di sicurezza.Pianificazione delle operazioni di campo: accesso, sbancamento, livellamento, scavo offset, spostamento in pendenza a vuoto ed a carico nominale. Operazioni di movimentazione carichi, manovra di agganci rapidi per attrezzi.Esercitazioni di pratiche operative: tecniche di manovra e gestione delle situazioni di pericolo.

PROVA PRATICA DI VERIFICA FINALE.

Ai sensi del Regolamento CE 561/2006 art. 10 comma 2 e del e del Regolamento UE 165/2014 Art. 33 Programma del corso:
 1) Evoluzione della normativa dal Regolamento (CEE) n. 1463/70 al Regolamento (UE) n. 165/2014. Brevi cenni delle normative che hanno regolato e che regolamentano l’uso del tachigrafo e ne disciplinano le caratteristiche costruttive con particolare attenzione ai più recenti Regolamenti (CEE) n. 3821/85 e (UE) n. 164/15. Obbligo dell’uso del tachigrafo. Esenzioni. 2) Brevi cenni sul Regolamento (CE) n. 561/06. Disciplina dei tempi di guida e di riposo – Esenzioni – Certificazioni – Deroghe. 3) Evoluzione tecnologica: dall’analogico al digitale. Descrizione delle tipologie meccaniche degli strumenti di registrazione. Avvento del tachigrafo digitale. 4) Uso del tachigrafo analogico. Descrizione dell’apparecchio e del foglio di registrazione (disco) e loro corretto uso. 5) Uso del tachigrafo digitale. Modelli, tipologie e descrizione della struttura dell’impianto del tachigrafo digitale. 6) Le carte tachigrafiche: descrizione dei vari tipi di carte e loro corretto uso. 7) Caratteristiche e funzionalità del tachigrafo digitale. 8) Lettura ed interpretazione delle stampe e dei pittogrammi del tachigrafo digitale. 9) Attività con simulatore di casi reali con strumenti adeguati per la pratica delle competenze acquisite. 10) Responsabilità amministrativa e penale a carico dei soggetti che circolano o mettono in circolazione veicoli sprovvisti di tachigrafo ovvero con tachigrafo manomesso o non funzionante.
Il corso consente di adempiere alla formazione di Aggiornamento per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza prevista dall’art. 37, comma 11, del D.Lgs. 81/08.

Contenuti, tempi e modalità della formazione di cui all' Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011.Modalità di svolgimento del corso in e-learning ai sensi dell' Accordo Stato-Regioni 07/07/2016 

PROGRAMMA DEL CORSO

MODULO 1 :Il ruolo dell' RLS e l'importanza dell'aggiornamento per l'assolvimento puntuale del ruolo;


MODULO 2:D.Lgs 81/08 e obblighi e responsabilità dei Principali Soggetti coinvolti

MODULO 3:I principali fattori di rischio e le relative misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione


Prova di verifica finale di apprendimento Test in modalità e-learning: Questionario di gradimento da parte dei partecipanti. Test di verifica di apprendimento on-line