Ente Datoriale per la Formazione sulla Sicurezza sul Lavoro

Nessuna quota d'iscrizione

L'iscrizione al portale è totalmente gratuita.

Materiale didattico on-line

Materiale, servizi, dispense il tutto a portata di click e in continuo aggiornamento.

Supporto istituzionale del Sindacato

Attestati validi su tutto il territorio

Gli attestati rilasciati da EDAFOS sono validi su tutto il territorio nazionale.

Sicurezza e salute sui luoghi di lavoro?

Edafos, la garanzia di un corso valido.

E.da.fo.s. è un’associazione datoriale di aziende e professionisti operanti nel campo della formazione ed in particolare nelle materie riguardanti la salvaguardia della sicurezza e della salute sui luoghi di lavoro.


Corsi HACCP On line

Edafos, mette a disposizione una piattaforma on line per il rilascio di attestati HACCPP.

Scopri come ottenere un account per accedere ai nostri cordi in FAD





partecipiamo ad ambiente lavoro 2019 dal 15 al 17 Ottobre - Bologna

12/06/2019

Anche noi saremo presenti a questa bellissima fiera che si terrà nei giorni del 15/16/17 Ottobre 2019...

CORSO DI FORMAZIONE PER FORMATORI - anche aggiornamento

14/05/2019

A grande richiesta organizziamo una nuova edizione del nostro ormai rinomato CORSO PER FORMATORI da...

AGGIORNATO REGOLAMENTO INTERNO PER LO SVOLGIMENTO DEI CORSI EDAFOS

14/05/2019

Si comunica che è stato aggiornato il regolamento ufficiale per lo svolgimento dei corsi a marchio Edafos.Non...

Leggi altri articoli

LAVORATORI STRANIERI: L’IMPORTANZA DI UN “TEST” D’ITALIANO

21/05/2018

LO PRESCRIVE LA LEGGE, E LO DICE IL BUON SENSO: IN SEDE DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI STRANIERI, PRIMA...

PRIVACY: Che cos’è il GDPR 2016/679?

23/04/2018

Dal 25 maggio 2018 sarà applicato il GDPR, acronimo di General Data Protection Regulation, ossia il...

AVVISO CORSI ATTREZZATURE

19/07/2017

Buonasera,volevamo ricordarVi che per tutti i corsi sulle attrezzature di lavoro, che fanno capo all'Accordo...

Leggi altri articoli

I CORSI

Alcuni dei corsi che offriamo, quì l'elenco completo.

Art. 32 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. e Accordo Stato Regioni del 26 Gennaio 2006 CONTENUTI DEL CORSO: VALUTAZIONE DEI RISCHI. RISCHI DERIVANTI DALL' ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO. RISCHI INFORTUNI. IL RISCHIO CHIMICO. IL RISCHIO FISICO E BIOLOGICO. DOCUMENTI ED EMERGENZE. CARATTERISTICHE DEI D.P.I. AGENTE CHIMICO E AGENTE CHIMICO PERICOLOSO. VALUTAZIONE DEL RISCHIO CHIMICO. RISCHI TOSSICOLOGICI. AGENTI CANCEROGENI E MUTAGENI. MOVIMENTAZIONE MECCANICA DEI CARICHI. MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI. D.V.R. ED AUTOCERTIFICAZIONE.   TEST DI APPRENDIMENTO FINALE. IL PRESENTE ATTESTATO HA DURATA QUINQUENNALE DALLA DATA DI EMISSIONE.
Accordo Stato-Regioni del 26.01.2006 ed art. 37, comma 7, del D.Lgs. 81/2008. Contenuti, tempi e modalità  della formazione di cui all' Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011

CONTENUTI DEL CORSO: FORMAZIONE GENERALE (4 ORE - CREDITO FORMATIVO PERMANENTE) : CONCETTI DI RISCHIO, DANNO, PREVENZIONE E PROTEZIONE. ORGANIZZAZIONE DELLA PREVENZIONE AZIENDALE. DIRITTI, DOVERI E SANZIONI PER I VARI SOGGETTI AZIENDALI. ORGANI DI VIGILANZA, CONTROLLO E ASSISTENZA.


FORMAZIONE SPECIFICA (4 ORE) : RISCHI INFORTUNI. RISCHI MECCANICI ED ELETTRICI. RISCHI FISICI, CHIMICI E BIOLOGICI. MACCHINE. ATTREZZATURE. I DPI. ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO. AMBIENTI DI LAVORO. STRESS LAVORO CORRELATO. MOVIMENTAZIONE MERCI. MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI. SEGNALETICA. GESTIONE DELLE EMERGENZE. PROCEDURE DI SICUREZZA. PROCEDURE ESODO E INCENDI. PROCEDURE DI PRIMO SOCCORSO. INCIDENTI E INFORTUNI MANCATI. ALTRI RISCHI.


FORMAZIONE PARTICOLARE AGGIUNTIVA PER PREPOSTI (8 ORE ' CREDITO FORMATIVO PERMANENTE) : LA PREVENZIONE AZIENDALE. RELAZIONI TRA I VARI SOGGETTI INTERNI ED ESTERNI DEL SISTEMA DI PREVENZIONE. DEFINIZIONE E INDIVIDUAZIONE DEI FATTORI DI RISCHIO. VALUTAZIONE DEI RISCHI D' AZIENDA, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AL CONTESTO IN CUI IL PREPOSTO OPERA. INDIVIDUAZIONE DELLE MISURE TECNICHE, ORGANIZZATIVE E PROCEDURALI DI PREVENZIONE E PROTEZIONE. MODALITA' DI ESERCIZIO DELLA FUNZIONE DI CONTROLLO DELL' OSSERVANZA DA PARTE DEI LAVORATORI DELLE DISPOSIZIONI DI LEGGE E AZIENDALI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO E DI USO DEI MEZZI DI PROTEZIONE COLLETTIVI ED INDIVIDUALI. TECNICHE DI COMUNICAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE DEI LAVORATORI, IN PARTICOLARE NEO ASSUNTI, SOMMINISTRATI, STRANIERI.


COLLOQUIO DI VERIFICA DELL' APPRENDIMENTO.
D.M. 388/2003 e D. Lgs. 81/2008 integrato dal D. Lgs. 106/2009


PROGRAMMA DEL CORSO:

Allertare il sistema di soccorso: Cause e circostanze dell'infortunio. comunicare le predette informazioni in maniera chiara ai servizi di assistenza sanitaria di emergenza.

Riconoscere un'emergenza sanitaria: Scena dell'infortunio. Accertamento delle condizioni psicofisiche del lavoratore infortunato. Nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell'apparato cardiovascolare e respiratorio. tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso.

Attuare gli interventi di primo soccorso: Sostenimento delle funzioni vitali. Riconoscimento e limiti dell'intervento di primo soccorso. Conoscere i rischi specifici dell'attività  svolta. Conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro. Conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro.

Intervento pratico: Tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del s.s.n.. Tecniche di primo soccorso nelle sindromi generali acute. Tecniche di primo soccorso nella sindrome respiratoria acuta. Tecniche di rianimazione cardiopolmonare.

Intervento pratico: Tecniche di tamponamento emorragico. tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato. Tecniche di primo soccorso in caso di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici

PROVA PRATICA DI APPRENDIMENTO FINALE.
Argomenti previsti dall’accordo Accordo Stato Regioni art. 73 sulle attrezzature si cui all’Allegato A, punto 6.2.

PROGRAMMA DEL CORSO:

MODULO PARTE TEORICA (durata 4 ore):

Illustrazione delle modalità di imbraco: criteri di scelta del sottogancio, individuazione del baricentro dei prodotti movimentabili (pali, scomparti, trasformatori, bobine, macchinari, carpenterie e manufatti in cemento), valutazione della idoneità del sottogancio, tecniche di imbraco.

Ergonomia della postazione di comando della macchina e verifiche preliminari al sollevamento del carico.

Illustrazione della revisione del modulo Pre?Job Check, aggiornato con item di dettaglio sulla conduzione delle attività di sollevamento meccanico dei materiali.


MODULO PARTE PRATICA (durata 4 ore):
Argomenti previsti dall’accordo Accordo Stato Regioni art. 73 sulle attrezzature si cui all’Allegato A, punto 6.2.

Esercitazioni sulla movimentazione di pali, scomparti, trasformatori, bobine, macchinari, carpenterie e manufatti in cemento.

Verifica delle abilità pratiche.
Artt. 37 e 73 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. Contenuti, tempi e modalità  della formazione di cui all' Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012.

ARGOMENTI DEL CORSO:

modulo giuridico-normativo ( 1 ora ) : cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza sul lavoro con particolare riferimento ai lavori in quota ed all' uso di attrezzature di lavoro per lavori in quota. responsabilita' dell' operatore.

modulo tecnico ( 3 ore ) : categorie di ple: i vari tipi di ple e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche. componenti strutturali. dispositivi di comando e di sicurezza. controlli preliminari all'utilizzo. dpi specifici da utilizzare con le ple. modalita' di utilizzo in sicurezza. analisi e valutazione dei rischi piu' ricorrenti nell' utilizzo delle ple. spostamento e traslazione, posizionamento e stabilizzazione, azionamenti e manovre, rifornimento e parcheggio in modo sicuro a fine lavoro. procedure operative di salvataggio: modalita' di discesa in emergenza.

QUESTIONARIO DI VERIFICA INTERMEDIA.

modulo pratico per l' uso di ple che operano senza stabilizzatori ( 4 ore ) : individuazione dei componenti strutturali. identificazione dei dispositivi di comando e di sicurezza e loro funzionamento. controlli pre-utilizzo. controlli prima del trasferimento su strada. pianificazione del percorso. movimentazione e posizionamento della ple. esercitazioni di pratiche operative. manovre di emergenza. messa a riposo della ple a fine lavoro: parcheggio in area idonea, precauzioni contro l' utilizzo non autorizzato. modalita' di ricarica delle batterie in sicurezza per ple munite di alimentazione a batterie.

PROVA PRATICA DI VERIFICA FINALE.
Richiami delle conoscenze di base in campo elettrico (elettrotecnica). 

Reti elettriche di distribuzione dell’energia in media e bassa tensione, schemi e materiali (comprese modalità di costruzione e manutenzione di linee elettriche MT e BT aeree ed interrate, cabine MT/BT (montaggio con scomparti in aria ed in SF6, quadri in SF6), posti di trasformazione su palo (PTP), impianti di terra di trasformatori (compresi quelli a 1.000 volt), sezionatori a palo in SF6 ed in particolare le apparecchiature per l’automazione/telecontrollo delle cabine MT/BT e dei PTP.

Esercizio degli impianti elettrici MT e BT (anomalie e rimedi, interferenze con altre installazioni, manovre, condizioni ambientali). 

Principali disposizioni legislative in materia di sicurezza per i lavori elettrici in cantiere. 

Modalità di trasmissione e di scambio informazioni tra le persone interessate ai lavori. 

Norme CEI EN 50110-1 e CEI EN 50110 lavori sotto tensione in bassa tensione).

Il fenomeno “Elettrocuzione“ nel corpo umano e nozioni di il “Primo soccorso“. 

Scelta dell’attrezzatura, individuazione ed impiego dei dispositivi di protezione individuali (DPI) e loro modalità di verifica e conservazione. 

Strumenti di diagnostica e di misura di cantiere.


TEST DI VERIFICA FINALE.