Ente Datoriale per la Formazione sulla Sicurezza sul Lavoro

Nessuna quota d'iscrizione

L'iscrizione al portale è totalmente gratuita.

Materiale didattico on-line

Materiale, servizi, dispense il tutto a portata di click e in continuo aggiornamento.

Supporto istituzionale del Sindacato

Attestati validi su tutto il territorio

Gli attestati rilasciati da EDAFOS sono validi su tutto il territorio nazionale.

Sicurezza e salute sui luoghi di lavoro?

Edafos, la garanzia di un corso valido.

E.da.fo.s. è un’associazione datoriale di aziende e professionisti operanti nel campo della formazione ed in particolare nelle materie riguardanti la salvaguardia della sicurezza e della salute sui luoghi di lavoro.


Corsi HACCP On line

Edafos, mette a disposizione una piattaforma on line per il rilascio di attestati HACCPP.

Scopri come ottenere un account per accedere ai nostri cordi in FAD





partecipiamo ad ambiente lavoro 2019 dal 15 al 17 Ottobre - Bologna

12/06/2019

Anche noi saremo presenti a questa bellissima fiera che si terrà nei giorni del 15/16/17 Ottobre 2019...

CORSO DI FORMAZIONE PER FORMATORI - anche aggiornamento

14/05/2019

A grande richiesta organizziamo una nuova edizione del nostro ormai rinomato CORSO PER FORMATORI da...

AGGIORNATO REGOLAMENTO INTERNO PER LO SVOLGIMENTO DEI CORSI EDAFOS

14/05/2019

Si comunica che è stato aggiornato il regolamento ufficiale per lo svolgimento dei corsi a marchio Edafos.Non...

Leggi altri articoli

LAVORATORI STRANIERI: L’IMPORTANZA DI UN “TEST” D’ITALIANO

21/05/2018

LO PRESCRIVE LA LEGGE, E LO DICE IL BUON SENSO: IN SEDE DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI STRANIERI, PRIMA...

PRIVACY: Che cos’è il GDPR 2016/679?

23/04/2018

Dal 25 maggio 2018 sarà applicato il GDPR, acronimo di General Data Protection Regulation, ossia il...

AVVISO CORSI ATTREZZATURE

19/07/2017

Buonasera,volevamo ricordarVi che per tutti i corsi sulle attrezzature di lavoro, che fanno capo all'Accordo...

Leggi altri articoli

I CORSI

Alcuni dei corsi che offriamo, quì l'elenco completo.

D.lgs. 81/2008 titolo IX art. 227 e art. 78, titolo III e allegato VIII

PROGRAMMA DEL CORSO:

IL RISCHIO CHIMICO NEL SETTORE PETROLCHIMICO: 

riferimenti normativi; proprietà chimico-fisiche del SO2, richi e pericoli per la salute dei lavoratori; nozioni di comportamento in ambienti inquinati da gas tossico; nozioni di pronto soccorso relative ad intossicazioni da gas SO2; istruzioni generiche di sicurezza ed allarme.


DIMOSTRAZIONI ED ESERCITAZIONI PRATICHE: 

Utilizzo dei dispositivi di protezione individuali APVR e dpi di III categoria (uso, tipologia, filtri, autorespiratore); utilizzo della maschera pienofacciale a filtro; utilizzo di respiratori monogas SO2.


PROVA DI VERIFICA FINALE DI APPRENDIMENTO.
Artt. 37 e 73 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. Contenuti, tempi e modalità  della formazione di cui all' Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012.

ARGOMENTI DEL CORSO:

modulo giuridico - normativo ( 1 ora ) : cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza sul lavoro con particolare riferimento ai lavori relativi ai cantieri temporanei o mobili. responsabilita' dell' operatore. 


modulo tecnico ( 1 ora ) : l' autobetoniera: struttura e caratteristiche. categorie di pompe: struttura e caratteristiche. dispositivi di comando e sicurezza. controlli preliminari all'utilizzo. dpi. modalita' di utilizzo in sicurezza. analisi e valutazione dei rischi piu' ricorrenti nell' utilizzo delle pompe e delle autobetoniere. spostamento, traslazione, posizionamento, stabilizzazione, manovre. partenza dalla centrale di betonaggio, trasporto su strada, accesso al cantiere. controlli preliminari alla partenza. norme di comportamento sulla viabilita' ordinaria. accesso e transito in sicurezza nel cantiere. operazioni preliminari allo scarico. scarico del calcestruzzo. pulizia dei mezzi. manutenzione ordinaria e straordinaria della pompa.


modulo pratico (3 ore ) : individuazione dei componenti strutturali. identificazione dei dispositivi di comando e di sicurezza e loro funzionamento. controlli preliminari all' utilizzo. pianificazione del percorso. applicazione delle norme di comportamento sulla viabilita' ordinaria e in cantiere.controllo dell' idoneità del sito di scarico del calcestruzzo. posizionamento e stabilizzazione del mezzo.pratiche operative. esercitazioni. controlli preliminari allo scarico. simulazione di scarico/distribuzione del calcestruzzo, anche in presenza di linee elettriche e in prossimita' di vie di traffico. il pompaggio del calcestruzzo. chiusura del braccio. pulizia e manutenzione dei mezzi. operazioni di fine lavoro.

PROVA PRATICA DI VERIFICA FINALE.
Ai sensi degli artt. 36, 37, 77 e 78 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.
ARGOMENTI DEL CORSO:

MODULO TEORICO ( 4 ORE ) : Nomativa generale in materia di sicurezza sul lavoro, con particolare riferimento ai lavori in quota. 
Il rischio di caduta dall'alto e cenni sulla valutazione del rischio.
I DPI anticaduta: tipologie, utilizzo, verifiche e manutenzione. 
Caratteristiche dei trabattelli. Il punto di ancoraggio sicuro e i sistemi di ancoraggio. 
Il corretto uso dei DPI anticaduta, le verifiche e la manutenzione degli stessi.

MODULO PRATICO ( 4 ORE ): Illustrazione dei D.P.I. oggetto della formazione. 
Vestizione corretta dei D.P.I. 
Tecniche di montaggio/smontaggio in sicurezza dei trabattelli. 
Movimentazione in sicurezza su piattaforma aerea. 
Posizionamento in appoggio su struttura verticale. 
Accesso e posizionamento su scala semplice. 
Accessi verticali e orizzontali con doppio cordino anticaduta. 
Concatenamenti in sicurezza di passaggi in quota. 
Elementi di primo soccorso.

PROVA DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO.
Ai sensi dell' Articolo 46 D.Lgs 81/08 e D.M. 10/03/98 art. 07 allegato IX punto 9.2
PROGRAMMA DEL CORSO:

L’incendio e la prevenzione incendi (2 ore):
· Principi della combustione;· Le principali cause d’incendio in relazione allo specifico ambiente di lavoro;· Le sostanze estinguenti;· I rischi alle persone ed all’ambiente;· Specifiche misure comportamentali per prevenire gli incendi;· Accorgimenti comportamentali per prevenire gli incendi;· L’importanza del controllo degli ambienti di lavoro;· L’importanza delle verifiche e delle manutenzioni sui presidi antincendio.

La prevenzione antincendio (2 ore):
· Misure di protezione passiva;· Vie di esodo, compartimentazioni, distanziatori;· Attrezzature ed impianti di estinzione;· Sistemi di allarme;· Segnalazione di sicurezza;· Illuminazione di sicurezza. 

Procedure da adottare in caso di incendio (2 ore):
· Procedure da adottare quando si scopre un incendio;· Procedure da adottare in caso di allarme;· Modalità di evacuazione;· Modalità di chiamata dei servizi di soccorso;· Collaborazione con i vigili del fuoco in caso di intervento;· Esemplificazione di una situazione di emergenza e modalità procedurali – operative. 

Esercitazioni pratiche (2 ore):
· Presa visione e chiarimenti sulle principali attrezzature ed impianti di spegnimento;· Presa visione delle attrezzature di protezione individuale (maschere, autorespiratori, tute, ecc);· Esercitazioni sull’uso delle attrezzature di spegnimento e di protezione;          

Il presente attestato di aggiornamento è valido solamente per gli addetti che, in fase di primo rilascio, hanno superato le verifiche di apprendimento presso il Comando dei VVF al fine di conseguire l'idoneità tecnica di cui all'art.3 della Legge n. 609 del 28/11/96.
Ai sensi dell' Articolo 46 D.Lgs 81/08 e D.M. 10/03/98 art. 07 allegato IX punto 9.2


PROGRAMMA DEL CORSO:
L’incendio e la prevenzione incendi (4 ore):
· Principi della combustione;· Le principali cause d’incendio in relazione allo specifico ambiente di lavoro;· Le sostanze estinguenti;· I rischi alle persone ed all’ambiente;· Specifiche misure comportamentali per prevenire gli incendi;· Accorgimenti comportamentali per prevenire gli incendi;· L’importanza del controllo degli ambienti di lavoro;· L’importanza delle verifiche e delle manutenzioni sui presidi antincendio.

La prevenzione antincendio (4 ore):
· Misure di protezione passiva;· Vie di esodo, compartimentazioni, distanziatori;· Attrezzature ed impianti di estinzione;· Sistemi di allarme;· Segnalazione di sicurezza;· Illuminazione di sicurezza. 

Procedure da adottare in caso di incendio (4 ore):
· Procedure da adottare quando si scopre un incendio;· Procedure da adottare in caso di allarme;· Modalità di evacuazione;· Modalità di chiamata dei servizi di soccorso;· Collaborazione con i vigili del fuoco in caso di intervento;· Esemplificazione di una situazione di emergenza e modalità procedurali – operative. 

Esercitazioni pratiche (4 ore):
· Presa visione e chiarimenti sulle principali attrezzature ed impianti di spegnimento;· Presa visione delle attrezzature di protezione individuale (maschere, autorespiratori, tute, ecc);· Esercitazioni sull’uso delle attrezzature di spegnimento e di protezione;          

  Si ricorda che i lavoratori addetti all'emergenza antincendio delle aziende che ricadono nell'allegato X del D.M. 10/03/1998 dovranno successivamente al corso effettuare le verifiche di apprendimento presso il Comando dei VVF al fine di conseguire l'idoneità tecnica di cui all'art.3 della Legge n. 609 del 28/11/96.
Decreto Legislativo coordinato 81/2008 e 106/2009 artt. 36, 37 e 73 comma 1

PROGRAMMA DEL CORSO:


Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.Lgs. n. 81/2008) 
• Responsabilità dell'operatore • Attività di igiene urbana • Spazzamento stradale • Spazzamento meccanizzato • Spazzamento manuale • Veicoli utilizzati in funzione delle attività (carico/scarico dei rifiuti differenziati e indifferenziati; trasporto di personale e attrezzature; spazzamento meccanizzato e lavaggio di sedi stradali e aree pubbliche) • L’innovazione tecnologica nei sistemi e nelle attrezzature per l’igiene urbana • Rischi evidenziati dall’analisi dei pericoli e situazioni pericolose durante il lavoro

 • Rischi da lavoro sulla strada • Rischi derivanti da interferenze • Sistemi di prevenzione e protezione • Misure organizzative, tecniche e procedurali • Manutenzione ordinaria • Manutenzione periodica • Individuazione dei componenti principali • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione • Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali del mezzo, dei dispositivi di comando e di sicurezza. • Tecniche di guida e gestione delle situazioni di pericolo