Ente Datoriale per la Formazione sulla Sicurezza sul Lavoro

Nessuna quota d'iscrizione

L'iscrizione al portale è totalmente gratuita.

Materiale didattico on-line

Materiale, servizi, dispense il tutto a portata di click e in continuo aggiornamento.

Supporto istituzionale del Sindacato

Attestati validi su tutto il territorio

Gli attestati rilasciati da EDAFOS sono validi su tutto il territorio nazionale.




Sicurezza e salute sui luoghi di lavoro?

Edafos, la garanzia di un corso valido.

E.da.fo.s. è un’associazione datoriale di aziende e professionisti operanti nel campo della formazione ed in particolare nelle materie riguardanti la salvaguardia della sicurezza e della salute sui luoghi di lavoro.


Corsi HACCP On line

Edafos, mette a disposizione una piattaforma on line per il rilascio di attestati HACCPP.

Scopri come ottenere un account per accedere ai nostri cordi in FAD





COVID-19: Cosa è cambiato dal 1 Aprile 2022, Le regole per mascherine e Green Pass

04/04/2022

La morsa del Covid-19 si allenta e L’Italia si avvia verso un graduale ritorno alla normalità....

Terzo Decreto Sostegni: Rivisto il Bonus edilizia e intensificati i controlli sui cantieri

14/03/2022

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 27 gennaio, il terzo Decreto sostegni voluto dal governo Draghi,...

Lavoratori stranieri: La comprensione della lingua italiana per la sicurezza nei luoghi di lavoro

09/03/2022

La conoscenza della lingua italiana da parte dei lavoratori stranieri è un elemento fondamentale per...

Leggi altri articoli

Sospensione attività formative dal 5/03/2020 al 15/03/2020

05/03/2020

Come da Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 4-3-2020, sono sospese le attività didattiche...

LAVORATORI STRANIERI: L’IMPORTANZA DI UN “TEST” D’ITALIANO

21/05/2018

LO PRESCRIVE LA LEGGE, E LO DICE IL BUON SENSO: IN SEDE DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI STRANIERI, PRIMA...

PRIVACY: Che cos’è il GDPR 2016/679?

23/04/2018

Dal 25 maggio 2018 sarà applicato il GDPR, acronimo di General Data Protection Regulation, ossia il...

Leggi altri articoli

I CORSI

Alcuni dei corsi che offriamo, quì l'elenco completo.

Riferimenti legislativi: D.Lgs. 81/08 e s.m.i., Reg. n. 1272/2008 (CLP).


PROGRAMMA DEL CORSO:

Classificazione degli agenti chimici
Etichettatura
Indicazioni di pericolo e simboli
Schede di sicurezza
Esposizione agli agenti
Stoccaggio degli agenti
Dispositivi di protezione
Sorveglianza Sanitaria
Misure di emergenza
PROGRAMMA DEL CORSO:



PRIMA PARTE1 LA COMUNICAZIONE - durata 4 ore
2 APPRENDIMENTO E ORIENTAMENTO - durata 4 ore
3 IL CAMBIAMENTO - durata 4 ore

SECONDA PARTE
4 LE ORGANIZZAZIONI - durata 4 ore
5 ORGANIZZAZIONE E ICT – durata 4 ore
6 ORGANIZZAZIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE - durata 4 ore
7 IL D.LGS. 231/01 E L'ADOZIONE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO - durata 4 ore
8 BUSINESS PLAN - durata 4 ore

Ai sensi del D.Lgs. 81/2008, art. 37 e art.73 coordinato al D. Lgs. 3 agosto 2009, n. 106

PROGRAMMA DEL CORSO:

Modulo normativo-giuridico (4 ore) da tenersi in aula o in sede appropriata:
 
DPI (dispositivi di protezione individuale);componenti meccaniche e funzionamento della motosega;
manutenzione ordinaria della motosega, affilatura della catena;
principali tipologie di taglio;
tecniche di depezzamento;
forze di compressione e trazione del legno;
valutazione della pianta.
 

Modulo specifico-pratico (12 ore) da tenersi presso un sito operativo/addestrativo, ovvero in bosco:   
ispezione dell'albero, riconoscimento delle problematiche strutturali;
allestimento area di lavoro – segnaletica
proporzioni dei tagli di base, utilizzo della motosega e di attrezzi forestali (leve, cunei, giratronchi);
abbattimento di piante con le principali tipologie di taglio;
tagli in pianta e forze in gioco, la postura, esempi di taglio di piante problematiche (taglio su piante inclinate);
sramatura e depezzatura (su conifera e latifoglia).
 

Verifica teorica e prova pratica (almeno una pianta per allievo) al termine del percorso formativo
LONG LIFE LEARNING: Corso valido ai fini dell'aggiornamento come RSPP/ASPP e come CSP/CSE ai sensi dell'Accordo Stato-Regioni 07 Luglio 2016 

Formazione ai sensi del DM 11 ottobre 2017

Programma (8 ore):

-           I Criteri Ambientali Minimi attualmente in vigore (premessa).
-           I Criteri Ambientali Minimi in edilizia: DM 11 ottobre 2017.
-           Sistemi di gestione ambientale (OSHAS 18001:2007).
-           Specifiche tecniche per gruppi di edifici: Approvvigionamento energetico - Infrastrutturazione primaria – Viabilità.
-           Specifiche tecniche dell’edificio: Diagnosi energetica - Prestazione energetica - Qualità ambientale interna - Comfort acustico.
-           Specifiche tecniche dei componenti edilizi
-           Criteri comuni a tutti i componenti edilizi: Disassemblabilità - Materiali riciclati o recuperati - Sostanze pericolose.
-           Criteri specifici per i componenti edilizi: Laterizi -  Tramezzature e controsoffitti - Isolanti termici ed acustici - Pavimenti e rivestimenti - Pitture e vernici - Impianti di illuminazione per interni ed esterni - Impianti di riscaldamento e condizionamento - Impianti idrico-sanitari.
-           Specifiche tecniche del cantiere: Demolizione e rimozione dei materiali - Prestazioni ambientali - Personale di cantiere (Sistema di gestione ambientale; Gestione delle polveri; Gestione delle acque e scarichi; Gestione dei rifiuti)
-           Scavi e rinterri
-           Criteri di aggiudicazione degli appalti (criteri premianti): Capacità tecnica dei progettisti -  Miglioramento prestazionale del progetto.
-           Condizioni di esecuzione dei lavori (clausole contrattuali): Varianti migliorative - Clausola sociale – Garanzie - Verifiche ispettive
Artt. 37 e 73 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. Contenuti, tempi e modalità  della formazione di cui all' Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012

Il presente attestato ha validità  quinquennale a partire dalla data di emissione.

ARGOMENTI DEL CORSO: MODULO GIURIDICO-NORMATIVO ( 1 ora ) : cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza sul lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro. responsabilità¡ dell'operatore.

MODULO TECNICO ( 7 ore ) : norme generali di utilizzo della gru a torre : il ruolo dell' operatore rispetto agli altri soggetti ( montatori, manutentori, capo cantiere ). limiti di utilizzo dell' attrezzatura tenuto conto delle sue condizioni di installazione. manovre consentite tenuto conto delle sue condizioni di installazione. tipologie di gru a torre. principali rischi connessi all'impiego di gru a torre. nozioni elementari di fisica. manutenzione della gru a torre. modalità¡ di esecuzione delle manovre per lo spostamento del carico con la precisione richiesta.

QUESTIONARIO DI VERIFICA INTERMEDIA. 

MODULO PRATICO PER LA CONDUZIONE DI GRU A ROTAZIONE SIA IN ALTO CHE IN BASSO ( 6 ore ) : individuazione dei componenti strutturali. identificazione dei dispositivi di comando e di sicurezza e loro funzionamento. controlli pre-utilizzo. controlli prima del trasferimento su strada. pianificazione del percorso. utilizzo della gru a torre.spostamento del carico attraverso ostacoli fissi e aperture. controlli giornalieri della gru a torre, prescrizioni operative per la messa fuori servizio e misure precauzionali in caso di avverse condizioni meteorologiche.

PROVA PRATICA DI VERIFICA FINALE.
Art. 32 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. e Accordo Stato Regioni del 07 Luglio 2016  

CONTENUTI DEL CORSO:

L' APPROCCIO ALLA PREVENZIONE ATTRAVERSO IL D.LGS. 81/2008.
ORGANIZZAZIONE E SISTEMI DI GESTIONE.
IL SISTEMA DELLE RELAZIONI E DELLA COMUNICAZIONE.
ASPETTI SINDACALI
RISCHI DI NATURA ERGONOMICA.
RUOLO DELL' INFORMAZIONE E DELLA FORMAZIONE IN AZIENDA.  

ESAME DI VERIFICA FINALE. CREDITO FORMATIVO PERMANENTE.