Ente Datoriale per la Formazione sulla Sicurezza sul Lavoro

Nessuna quota d'iscrizione

L'iscrizione al portale è totalmente gratuita.

Materiale didattico on-line

Materiale, servizi, dispense il tutto a portata di click e in continuo aggiornamento.

Supporto istituzionale del Sindacato

Attestati validi su tutto il territorio

Gli attestati rilasciati da EDAFOS sono validi su tutto il territorio nazionale.

Sicurezza e salute sui luoghi di lavoro?

Edafos, la garanzia di un corso valido.

E.da.fo.s. è un’associazione datoriale di aziende e professionisti operanti nel campo della formazione ed in particolare nelle materie riguardanti la salvaguardia della sicurezza e della salute sui luoghi di lavoro.



Corsi HACCP On line

Edafos, mette a disposizione una piattaforma on line per il rilascio di attestati HACCPP.

Scopri come ottenere un account per accedere ai nostri cordi in FAD

CORSO DI FORMAZIONE PER FORMATORI - anche aggiornamento

15/02/2019

CORSO DI FORMAZIONE PER FORMATORI - aggiornamentoBuongiorno, siccome in tanti lo stavate aspettando,...

AGGIORNAMENTO AREA DOCENTI

15/10/2018

Buongiorno, vi comunichiamo che stiamo implementando in maniera significativa l'area formatori...

software CNIL PIA - GDPR 2016/679

22/05/2018

Di seguito riportiamo integralmente l'articolo di IDENTITA' DIGITALE DEFENDER a cui si deve la versione...

Leggi altri articoli

LAVORATORI STRANIERI: L’IMPORTANZA DI UN “TEST” D’ITALIANO

21/05/2018

LO PRESCRIVE LA LEGGE, E LO DICE IL BUON SENSO: IN SEDE DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI STRANIERI, PRIMA...

PRIVACY: Che cos’è il GDPR 2016/679?

23/04/2018

Dal 25 maggio 2018 sarà applicato il GDPR, acronimo di General Data Protection Regulation, ossia il...

AVVISO CORSI ATTREZZATURE

19/07/2017

Buonasera,volevamo ricordarVi che per tutti i corsi sulle attrezzature di lavoro, che fanno capo all'Accordo...

Leggi altri articoli

I CORSI

Alcuni dei corsi che offriamo, qui l'elenco completo.

D. Lgs. 81/2008 artt. 37, 66 e 121 e Allegato IV punto 3; DPR 177/2011 artt. 2 e 3 

ARGOMENTI DEL CORSO: 

MODULO TEORICO ( 2 ORE ) : CONOSCERE IL CONTESTO NORMATIVO E LE BUONE PRATICHE. IL COMMITTENTE E L' IMPRESA ESECUTRICE: CONOSCERE I RUOLI, LE RESPONSABILITA' ED I RELATIVI OBBLIGHI. RICONOSCERE GLI AMBIENTI SOSPETTI DI INQUINAMENTO O CONFINATI. CONOSCERE E SAPER INDIVIDUARE I FATTORI DI RISCHIO. CONOSCERE, SAPER INDIVIDUARE ED ELABORARE LE MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE SPECIFICHE. CONOSCERE LE SPECIFICHE STRUMENTAZIONI, ATTREZZATURE E D.P.I. DA UTILIZZARE NEGLI AMBIENTI SOSPETTI DI INQUINAMENTO O CONFINATI. PROCEDURE DI SICUREZZA E PROCEDURE DI SOCCORSO. 

COLLOQUIO DI VERIFICA DELL' APPRENDIMENTO.

MODULO PRATICO ( 2 ORE ) : APPLICARE IN MODO CORRETTO LE PROCEDURE DI SICUREZZA. UTILIZZARE IN MODO CORRETTO LE ATTREZZATURE SPECIFICHE PER GLI AMBIENTI CONFINATI, LE PROTEZIONI DELLE VIE RESPIRATORIE, IL SISTEMA DI RECUPERO CON L'IMBRACATURA. ESERCITAZIONI TEORICO PRATICHE PER VERIFICARE L'APPLICAZIONE DELLE PROCEDURE DI SICUREZZA CONFORMI AL D.LGS. 81/08. PROVE PRATICHE INDIVIDUALI PER VERIFICARE L'USO CORRETTO DEI D.P.I., DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO. 

PROVA PRATICA DI VERIFICA FINALE.
Art. 82 D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. - Norme CEI EN 50110-1 e CEI 11-27

ARGOMENTI MODULO 1 ( 1 ORA )
RICONOSCIMENTO DELLA CONDIZIONE DI PES / PAV : Conoscenze teoriche: Principali disposizioni legislative e normative per i lavori elettrici. Effetti della corrente sul corpo umano. Elementi di primo soccorso. Attrezzature e DPI. Procedure di lavoro. Compiti del Responsabile degli impianti e del Preposto ai lavori. Documentazione e comunicazioni. Sequenze operative di sicurezza.Conoscenze per l'operatività : Generalità  sulla manutenzione elettrica in sicurezza. Preparazione del lavoro. Valutazioni dei rischi e condizioni ambientali. Sistema per la trasmissione di informazioni. Ruoli specifici. Individuazione del posto di lavoro. Preparazione del cantiere. Esecuzione di sequenze operative per mettere in sicurezza un impianto elettrico. Lavori fuori tensione. Lavori in prossimità .Questionario di verifica dell' apprendimento. Allineamenti ed aggiornamenti normativi.

ARGOMENTI MODULO 2 ( 3 ORE )
RICONOSCIMENTO DELL'IDONEITA' (PEI) : Conoscenze teoriche riferite ai lavori sotto tensione: Principali disposizioni legislative e normative. Criteri di sicurezza. Attrezzature e DPI. Conoscenze per l' operatività  del lavoro elettrico sotto tensione: Esperienza organizzativa. Preparazione e analisi del lavoro. Valutazioni dei rischi. Trasmissione di informazioni. Ruoli specifici. Scelta dell' attrezzatura. Individuazione del posto di lavoro. Preparazione del cantiere. Adozione delle protezioni contro parti in tensione prossime. Esecuzione di sequenze operative. Esempi pratici di interventi su quadri elettrici e su impianti elettrici. Allineamenti ed aggiornamenti normativi.

Questionario di verifica dell' apprendimento.
LONG LIFE LEARNING: Corso valido ai fini dell'aggiornamento come RSPP/ASPP ai sensi dell'Accordo Stato-Regioni 07 Luglio 2016 In applicazione dell’art. DM 06/03/2013 e art.32 del D.lgs 81/2008
PROGRAMMA DEL CORSO

Modulo 1 Il progetto formativo nel suo insieme: fasi della formazione, committente eformatore, valutazione dei risultati, obiettivi iniziali, definitivi e didattici.Modulo 2 La lezione, le esercitazioni, i casi, le simulazioni.Modulo 3 Caratteristiche generali del processo di progettazione, fasi del processo diprogettazione, due strategie didattiche, coerenza tra obiettivi e tecnichedidattiche.Modulo 4 metodo standard, uso di audiovisivi, a partire dalle esperienza, lesimulazioni, scoprire insieme, capacità operative e di risolvere problemi.Modulo 5 la strategia comportamentista, la strategia gestaltista, la formazione alcomportamento.Modulo 6 rapporto tra stati soggettivi, di gruppo e compiti suggeribili. Le fasi di ungruppo. La morte del gruppo. Cenni su altre variabili sulla progettazione.

Prova di verifica finale di apprendimento
Test in modalità e-learning:  Questionario di gradimento da parte dei partecipanti. Test di verifica di apprendimento secondo DM 06/03/2013 . Correzione delle risposte al test e discussione

Il corso viene erogato in modalità e-learning utilizzando la piattaforma telematica di proprietà del nostro Responsabile di Progetto, il quale certifica che la stessa è normata secondo le disposizioni di cui all'Allegato II dell'Accordo Stato-Regioni del 07/07/2016.Il nostro Responsabile di Progetto si impegna a conservare in maniera idonea tutto il materiale didattico somministrato al corsista secondo quanto previsto dal sopracitato Accordo ed a metterlo a disposizione delle autorità competenti per eventuali verifiche.
PROGRAMMA DEL CORSO:

Stress lavoro – correlato: il punto della situazione;
- Tecnostress passato e presente: il percorso evolutivo del rischio;
- Tecnostress e Internet Addiction Disorder, le nuove malattie professionali: sintomi, effetti nell’organizzazione del lavoro;
- Evoluzione della patologia: dall’Internet Addiction Disorder al Fear Of MissingOut (ovvero la paura di perdersi qualcosa quando ci si stacca dal flussocontinuo dell’informazione digitale);


- Information overloading, il sovraccarico informativo e cognitivo:
- Il Multitasking utile o dannoso per il cervello?;- Lavoratori a rischio Tecnostress, numeri e tipologie;
- L’analisi del Rischio da Tecnostress nel Documento di Valutazione dei rischi;
- Le misure organizzative atte a prevenire e/o ridurre il Tecnostress;
- Possibile attività rigenerante: il training autogeno;
- Sperimentazione di gruppo sull’efficacia del training autogeno. 
Art. 82 D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. - Norme CEI EN 50110-1 e CEI 11-27


ARGOMENTI MODULO 1 ( 10 ORE )

RICONOSCIMENTO DELLA CONDIZIONE DI PES / PAV : Conoscenze teoriche: Principali disposizioni legislative e normative per i lavori elettrici. Effetti della corrente sul corpo umano. Elementi di primo soccorso. Attrezzature e DPI. Procedure di lavoro. Compiti del Responsabile degli impianti e del Preposto ai lavori. Documentazione e comunicazioni. Sequenze operative di sicurezza.Conoscenze per l'operatività : Generalità  sulla manutenzione elettrica in sicurezza. Preparazione del lavoro. Valutazioni dei rischi e condizioni ambientali. Sistema per la trasmissione di informazioni. Ruoli specifici. Individuazione del posto di lavoro. Preparazione del cantiere. Esecuzione di sequenze operative per mettere in sicurezza un impianto elettrico. Lavori fuori tensione. Lavori in prossimità .Questionario di verifica dell' apprendimento.

ARGOMENTI MODULO 2 ( 6 ORE ) 
RICONOSCIMENTO DELL'IDONEITA' (PEI) : Conoscenze teoriche riferite ai lavori sotto tensione: Principali disposizioni legislative e normative. Criteri di sicurezza. Attrezzature e DPI. Conoscenze per l' operatività  del lavoro elettrico sotto tensione: Esperienza organizzativa. Preparazione e analisi del lavoro. Valutazioni dei rischi. Trasmissione di informazioni. Ruoli specifici. Scelta dell' attrezzatura. Individuazione del posto di lavoro. Preparazione del cantiere. Adozione delle protezioni contro parti in tensione prossime. Esecuzione di sequenze operative. Esempi pratici di interventi su quadri elettrici e su impianti elettrici.

Questionario di verifica dell' apprendimento.
Decreto Legislativo coordinato 81/2008 e 106/2009 artt. 36, 37 e 73 comma 1

PROGRAMMA DEL CORSO:


Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.Lgs. n. 81/2008) 
• Responsabilità dell'operatore • Attività di igiene urbana • Spazzamento stradale • Spazzamento meccanizzato • Spazzamento manuale • Veicoli utilizzati in funzione delle attività (carico/scarico dei rifiuti differenziati e indifferenziati; trasporto di personale e attrezzature; spazzamento meccanizzato e lavaggio di sedi stradali e aree pubbliche) • L’innovazione tecnologica nei sistemi e nelle attrezzature per l’igiene urbana • Rischi evidenziati dall’analisi dei pericoli e situazioni pericolose durante il lavoro

 • Rischi da lavoro sulla strada • Rischi derivanti da interferenze • Sistemi di prevenzione e protezione • Misure organizzative, tecniche e procedurali • Manutenzione ordinaria • Manutenzione periodica • Individuazione dei componenti principali • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione • Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali del mezzo, dei dispositivi di comando e di sicurezza. • Tecniche di guida e gestione delle situazioni di pericolo