Ente Datoriale per la Formazione sulla Sicurezza sul Lavoro

Nessuna quota d'iscrizione

L'iscrizione al portale è totalmente gratuita.

Materiale didattico on-line

Materiale, servizi, dispense il tutto a portata di click e in continuo aggiornamento.

Supporto istituzionale del Sindacato

Attestati validi su tutto il territorio

Gli attestati rilasciati da EDAFOS sono validi su tutto il territorio nazionale.

Sicurezza e salute sui luoghi di lavoro?

Edafos, la garanzia di un corso valido.

E.da.fo.s. è un’associazione datoriale di aziende e professionisti operanti nel campo della formazione ed in particolare nelle materie riguardanti la salvaguardia della sicurezza e della salute sui luoghi di lavoro.



Corsi HACCP On line

Edafos, mette a disposizione una piattaforma on line per il rilascio di attestati HACCPP.

Scopri come ottenere un account per accedere ai nostri cordi in FAD

AGGIORNAMENTO AREA DOCENTI

15/10/2018

Buongiorno, vi comunichiamo che stiamo implementando in maniera significativa l'area formatori...

software CNIL PIA - GDPR 2016/679

22/05/2018

Di seguito riportiamo integralmente l'articolo di IDENTITA' DIGITALE DEFENDER a cui si deve la versione...

CORSO DI FORMAZIONE PER FORMATORI 16/17/18 APRILE 2018

06/04/2018

Nuova edizione dl corso per FORMATORI nelle date sopra indicate per un gruppo di giovani neolaureati...

Leggi altri articoli

LAVORATORI STRANIERI: L’IMPORTANZA DI UN “TEST” D’ITALIANO

21/05/2018

LO PRESCRIVE LA LEGGE, E LO DICE IL BUON SENSO: IN SEDE DI ASSUNZIONE DI LAVORATORI STRANIERI, PRIMA...

PRIVACY: Che cos’è il GDPR 2016/679?

23/04/2018

Dal 25 maggio 2018 sarà applicato il GDPR, acronimo di General Data Protection Regulation, ossia il...

AVVISO CORSI ATTREZZATURE

19/07/2017

Buonasera,volevamo ricordarVi che per tutti i corsi sulle attrezzature di lavoro, che fanno capo all'Accordo...

Leggi altri articoli

I CORSI

Alcuni dei corsi che offriamo, qui l'elenco completo.

Decreto del Ministero del Lavoro 6 Marzo 2013 (specifica per i criteri 2° al 6° ) in attuazione dell'art. 6 del D.Lgs 81/2008 smi.


PROGRAMMA DEL CORSO:

FONDAMENTI DELLA FORMAZIONE ALLA SICUREZZA (8 ore): Le finalità  della formazione alla sicurezza; Le competenze, le capacità  e le abilità  del formatore; La differenza tra formazione, informazione e addestramento; La gestione dei diversi step di un processo formativo;

GESTIRE LA COMUNICAZIONE PER PROMUOVERE LA SICUREZZA (8 ore): L`approccio formativo dalla progettazione all`organizzazione della lezione; Il comportamento e la comunicazione del docente in aula; La gestione delle domande, i feedback ed i riepiloghi; Sperimentiamo il nostro essere docente e formatore; I consigli del docente: il facilitatore;


LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI ALLA SICUREZZA SUL LAVORO (8 ore): Legislazione di base (Costituzione, Codice Civile etc ); Evoluzione normativa nel tempo, ACCORDI STATO-REGIONI sulla formazione obbligatoria dei lavoratori; Definizioni ed obblighi dei ruoli della sicurezza.  
Artt. 37 e 73 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i.
Contenuti, tempi e modalità  della formazione di cui all' Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012

ARGOMENTI DEL CORSO:
MODULO GIURIDICO-NORMATIVO ( 1 ORA ) : CENNI DI NORMATIVA GENERALE IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLE OPERAZIONI DI MOVIMENTAZIONE DI CARICHI. RESPONSABILITA' DELL' OPERATORE.

MODULO TECNICO ( 6 ORE ) : TIPOLOGIE DI GRU MOBILI, LORO MOVIMENTI E LORO EQUIPAGGIAMENTI DI SOLLEVAMENTO. PRINCIPALI CARATTERISTICHE, COMPONENTI E MECCANISMI DELLE GRU MOBILI. ANALISI DEI PRINCIPALI RISCHI E LORO CAUSE. NOZIONI ELEMENTARI DI FISICA. FATTORI DI STABILITA'. DOCUMENTAZIONI E TARGHE SEGNALETICHE IN DOTAZIONE DELLA GRU. DISPOSITIVI LIMITATORI ED INDICATORI. POSIZIONAMENTO, STABILIZZAZIONE E RIPIEGAMENTO DELLA GRU. SEGNALETICA GESTUALE.

QUESTIONARIO DI VERIFICA INTERMEDIA.

MODULO PRATICO ( 7 ORE ) : FUNZIONAMENTO DI TUTTI I COMANDI DELLA GRU. ISPEZIONE DELLA GRU: CONTROLLI PRELIMINARI ALL' UTILIZZO. ESERCITAZIONI PRATICHE: TRASPORTO, SPOSTAMENTO, POSIZIONAMENTO, SOLLEVAMENTO, MANOVRE SENZA CARICO, MANOVRE CON CARICO, TRASLAZIONI. OPERAZIONI IN PROSSIMITA' DI OSTACOLI FISSI O ALTRE GRU. MOVIMENTAZIONE DEI CARICHI CON ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO SPECIALI. IMBRACATURA DEI CARICHI. PROVE DI COMUNICAZIONE CON SEGNALI GESTUALI E VIA RADIO. MANUTENZIONE. SITUAZIONI DI EMERGENZA. OPERAZIONI DI FINE LAVORO.

PROVA PRATICA DI VERIFICA FINALE.
LONG LIFE LEARNING: Corso valido ai fini dell'aggiornamento come RSPP/ASPP e coordinatore per la sicurezza CSE/CSP ai sensi dell'Accordo Stato-Regioni 07 Luglio 2016.

PROGRAMMA DEL CORSO:

MODULO 1 (4 ORE):

Concetti di rischio, prevenzione e protezione con specifico riferimento ai cantieri temporanei e mobili; Valutazione dei Rischi delle imprese di costruzioni; Rischi interferenziali nei cantieri temporanei e mobili; S.C. e relativa Valutazione dei Rischi; O.S. e relativa Valutazione dei Rischi;"Approfondimenti".

MODULO 2 (4 ORE):

Valutazione specifica del: Rischio nelle opere di scavo; Rischio di esplosione derivante dall'innesco accidentale di un ordigno bellico inesploso rinvenuto durante le attività  di scavo; Rischio nelle opere di demolizione.
In conformità con le Linee guida per gestire e comunicare gli eventi avversi in sanità (Ministero della Salute, Giugno 2011).  

ARGOMENTI DEL CORSO:

Conoscere la dimensione del fenomeno in campo sanitario a livello internazionale e nazionale;

Definire i concetti di evento, quasi- evento, incidente, evento avverso ' evento sentinella;

Distinguere i fattori di rischio individuali e organizzativi che contribuiscono agli eventi indesiderati ' Teoria di James Reason;

Conoscere le fasi del processo di gestione del rischio; Distinguere gli strumenti reattivi da quelli proattivi per la rilevazione degli eventi indesiderati;

Conoscere il Sistema Nazionale per la segnalazione degli Eventi Sentinella;

Conoscere ed applicare il sistema di Incident reporting per la segnalazione spontanea degli incidenti;

Conoscere i principi fondamentali della tecnica proattiva di individuazione dei rischi FMEA 'FMECA;

Conoscere le buone pratiche contenute nella Raccomandazione Ministeriale relativa alla comunicazione degli eventi avversi.

ESAME DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO
D.lgs. 81/2008 titolo IX art. 227 e art. 78, titolo III e allegato VIII

PROGRAMMA DEL CORSO:

IL RISCHIO CHIMICO NEL SETTORE PETROLCHIMICO: 

riferimenti normativi; proprietà chimico-fisiche del SO2, richi e pericoli per la salute dei lavoratori; nozioni di comportamento in ambienti inquinati da gas tossico; nozioni di pronto soccorso relative ad intossicazioni da gas SO2; istruzioni generiche di sicurezza ed allarme.


DIMOSTRAZIONI ED ESERCITAZIONI PRATICHE: 

Utilizzo dei dispositivi di protezione individuali APVR e dpi di III categoria (uso, tipologia, filtri, autorespiratore); utilizzo della maschera pienofacciale a filtro; utilizzo di respiratori monogas SO2.


PROVA DI VERIFICA FINALE DI APPRENDIMENTO.
Artt. 37 e 73 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. Contenuti, tempi e modalità  della formazione di cui all' Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012.

ARGOMENTI DEL CORSO:
modulo giuridico-normativo ( 1 ora ) : cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza sul lavoro con particolare riferimento ai lavori in quota ed all' uso di attrezzature di lavoro per lavori in quota. responsabilita' dell' operatore.

modulo tecnico ( 3 ore ) : categorie di ple: i vari tipi di ple e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche. componenti strutturali. dispositivi di comando e di sicurezza. controlli preliminari all'utilizzo. dpi specifici da utilizzare con le ple. modalita' di utilizzo in sicurezza. analisi e valutazione dei rischi piu' ricorrenti nell' utilizzo delle ple. spostamento e traslazione, posizionamento e stabilizzazione, azionamenti e manovre, rifornimento e parcheggio in modo sicuro a fine lavoro. procedure operative di salvataggio: modalita' di discesa in emergenza.

QUESTIONARIO DI VERIFICA INTERMEDIA.

modulo pratico per l' uso di ple con e senza stabilizzatori ( 6 ore ) : individuazione dei componenti strutturali. identificazione dei dispositivi di comando e di sicurezza e loro funzionamento. controlli pre-utilizzo. controlli prima del trasferimento su strada. pianificazione del percorso. movimentazione e posizionamento della ple. esercitazioni di pratiche operative. manovre di emergenza. messa a riposo della ple a fine lavoro: parcheggio in area idonea, precauzioni contro l' utilizzo non autorizzato. modalita' di ricarica delle batterie in sicurezza per ple munite di alimentazione a batterie.

PROVA PRATICA DI VERIFICA FINALE.